Normativa

I principali riferimenti normativi relativi all’equity crowdfunding in Italia

 

Regolamento Consob Equity Crowdfunding

Il testo di riferimento per la disciplina dell’equity crowdfunding in Italia è il “Regolamento sulla raccolta di capitali di rischio tramite portali on-line” adottato dalla Consob con delibera n° 18592 del 26 giugno 2013 successivamente modificato con delibera n° 19520 del 25 febbraio 2016.

Delibere Consob >

Testo Unico della Finanza

Una parte della normativa è contenuta anche nel Decreto Legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (Testo Unico della Finanza): in particolare l’art.50 quinquies «gestione di portali per la raccolta di capitale per le start-up innovative» e l’art.100 ter «offerte attraverso portali per la raccolta di capitali»

Link al decreto >

La legge di Bilancio 2017 (comma 70) ha emendato l’articolo 50 quinques del T.U.F. estendendo a tutte le PMI la possibilità di accedere all’equity crowdfunding

Link alla legge >

Startup Innovative

Decreto Legge 18 ottobre 2012, n. 179 (convertito con la legge di conversione 17 dicembre2012, n. 221) recante “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese” (noto anche come “Decreto crescita bis”) che ha disciplinato la c.d. «start-up innovativa»

Link al decreto >

PMI Innovative

Decreto Legge 24 gennaio 2015, n. 3 (convertito con Legge del 24 marzo 2015 n. 33), noto come “Investment Compact”, che ha introdotto la categoria delle PMI “innovative”

Link al decreto >

Estensione equity crowdfunding a tutte le PMI